Problemi con il builder Pro di Elementor?

sezione del quadro "L'Urlo" di Edvard Munch

“L’urlo” di Edvard Munch

Elementor pro ha smesso di funzionare in modalità editing e nessuna delle soluzioni dello sviluppatore funziona? Mini guida su come ripristinarlo.

Se usate WordPress e siete soliti a semplificarvi la vita creando siti con l’aiuto di Elementor senza aver rinnovato la licenza d’uso, è molto probabile che stiate sperimentando qualche problema cercando di sistemare il vostro sito.

Premessa: per funzionare, il builder necessita sia della versione base che di quella pro. Non importa se la licenza è scaduta, la vecchia versione pro continuerà a funzionare (senza più migliorie, senza aggiornamenti riguardanti la sicurezza e, ovviamente, senza assistenza).

A differenza della versione pro invece, il plugin base può essere aggiornato senza pagare nulla. Ed è proprio questo il problema.

Problema:

Elementor (ver. 2.6.5) non carica la home in modalità editing. La pagina rimane bianca e ad un certo punto il builder chiede di passare alla modalità provvisoria (safe mode) la quale, purtroppo, non si attiva. In modalità di sola visualizzazione il sistema non presenta problemi.

aspetto di una pagina web quando elementor non funziona in modalità editing

Se, malauguratamente, avete eseguito l’aggiornamento della versione base (io l’ho fatto qualche giorno fa, dalla versione 2.9.8 a 3.0.9), è molto probabile che la causa del non funzionamento del builder pro sia questa. Nel mio caso è stato così.

Premessa alla soluzione: Qualora non abbiate una versione di backup, potete scaricare qui la vecchia versione del plugin base di elementor.

Soluzione:

  1. accedere come amministratore alle cartelle del sito (Cpanel o Plesk o in FTP)
  2. posizionarsi nella cartella  …/wp-content/plugins/
  3. rinominare la cartella /elementor/ in quello che vi pare (es. nuova_versione_elementor)
  4. senza spostarsi dall’attuale posizione, caricare l’archivio della vecchia versione
  5. estrarre l’archivio
  6. fare un refresh del sito (backend e frontend)

Ora Elementor dovrebbe funzionare di nuovo.

N.B. E’ probabile che alcune funzioni non siano disponibili mantenendo la vecchia versione base del builder CMS (es. inserimento moduli per una questione di gestione font type). E’ chiaro che coloro che non volessero affrontare problemi di compatibilità dovrebbero acquistare la licenza.

Conclusione: Ho provato tutte le soluzioni suggerite dagli sviluppatori del plugin e aggiornato wordpress alla versione 5.5.1 senza successo. Presumo che la nuova versione base del builder sia semplicemente incompatibile con le vecchie versioni pro.

 

Ottimizzare le immagini in chiave SEO (e non solo)

simbolo misuratore di ottimizzazione seo degli elementi multimedialiAvete presente quando la mattina presto, appena arrivati in ufficio,  il browser ci mette parecchi minuti a caricare le pagine del vostro sito? Quando il problema non è il server, la ragione è semplice: qualcuno ha inserito sul sito immagini troppo grandi rispetto agli standard consigliati per il web. Le immagini sono un elementi importanti a supporto delle strategie di web marketing e il loro utilizzo esige pochi semplici accorgimenti che possono risultare utili  ai fini SEO.

Sappiamo cosa sia un’immagine: la rappresentazione visiva di un determinato istante della realtà (foto) o un costrutto visivo statico, logico-creativo (disegno, illustrazione, rappresentazione grafica). Dal punto di vista digitale invece le immagini sono un insieme di informazioni codificate con modalità specifiche. Le modalità di codifica definiscono le diverse tipologie di file ed incidono sulle loro dimensioni… (altro…)

SEO, come ottimizzare elementi chiave del sito web

bambino robot sul ramo di un albero in autunno, con in mano un aquilone

image credits: www.mattdixon.co.uk

La SEO esige vari interventi per poter mostrare, nel tempo, la sua efficacia. Il classico modo per categorizzarli riguarda le azioni Off Page e On Page.

L’aspetto Off Page è relativo ai link in ingresso (backlink). La qualità dei link dipende dalla qualità e autorevolezza dei siti che li propongono e dalle “anchor text”, le parole chiave presenti al loro interno. Intuitivamente, il controllo su questo aspetto importante dell’ottimizzazione è – almeno in teoria – minimo.

In compenso, la SEO On Page gode di totale libertà di azione e riguarda due aspetti distinti:

da un lato ci sono gli elementi  tecnici e strutturali, come le sitemap, il file robots.txt ed altri parametri per la indicizzazione, velocità di caricamento delle pagine, facilità di navigazione nel sito, pagine mobile responsive, protocollo https

dall’altro abbiamo i contenuti, i quali devono essere rilevanti ed autorevoli ai fini di un miglior posizionamento nei risultati dei motori di ricerca (altro…)

Marketing promozionale e bisogni dei consumatori, la favola della buonanotte delle imprese

scritta "offerta speciale (special offer)" dentro ad un riquadro, colore rosso su sfondo biancoAvete presente uno dei mantra del marketing: “Soddisfare al meglio i bisogni dei clienti” ?… Ho fatto una ricerca su Google inserendo queste parole chiave  e sono saltati fuori più di 2 milioni 300 mila risultati in italiano. Come se l’intero sapere aziendale si fosse adoperato per produrre del materiale al riguardo, a beneficio di consumatori e imprese.

Ma le imprese mettono davvero in pratica questa strategia per fare la differenza? Poco, a giudicare da uno degli strumenti di marketing più utilizzati: le promozioni. (altro…)